Gossip.it

Francesco Favino: ‘Ecco perché non mi sono sposato’

  • Non si è mai sposato con Anna Ferzetti, ‘la scelta è la coppia’ per Pierfrancesco Favino
  • Con la compagna è stato un colpo di fulmine: ‘Le ho pestato il piede in un locale’

Pierfrancesco Favino, attore bravo e famoso, è stato una vera scoperta a Sanremo 2018 nel ruolo inedito di conduttore del Festival con Michelle Hunziker e con il direttore artistico Claudio Baglioni. Il 48enne ha mostrato fascino e sex appeal, ha anche intenerito tutti quando è sceso dal palco per raggiungere la compagna e la figlia Greta, 12 anni, in platea. Mancava Lea, la secondogenita di 5 anni, ma tutte quelle ore seduta in teatro si sarebbe stancata. E’ da 15 anni al fianco di Anna Ferzetti, anche lei attrice, 35 anni, figlia di Gabriele Ferzetti, ma non si è mai sposato. Per lui ‘la scelta è la coppia’, come spiega a F.

Pierfrancesco Favino non si è mai sposato finora perchè, come dice lui stesso, 'la scelta è la coppia'

“La scelta è la coppia, stare insieme, creare una famiglia, sapersi rinnovare e trovare il coraggio della propria verità”, dice Pierfrancesco Favino. Non si è mai sposato perché per l’attore la fede al dito conta poco, sono più importanti le altre cose. Con Anna è stato colpo di fulmine: “Sì. Le ho pestato un piede in un locale. Credevo di conoscerla, ma lei non sapeva chi fossi. Ci siamo messi a parlare e non abbiamo più smesso”.

Ama le sue donne, adora Anna. Non si è mai sposato perché la scelta è la coppia, parole sue. E’ vissuto in una famiglia al femminile, con sua madre e le tre sorelle, ma non si ritiene un esperto del mondo ‘in rosa’: "Macché. Mi sono sempre chiesto che cosa passasse nella mente delle donne, ma di loro non ho capito niente. Se ne fossi venuto a capo, avrei aperto un banchetto e ci avrei fatto un sacco di soldi. D’altronde, il fascino risiede anche in questo loro insondabile mistero”.

L'attore da 15 anni è legato ad Anna Ferzetti con cui ha due figlie, Greta e Lea

E’ geloso della sua privacy. Pierfrancesco Favino sa che la gioia può arrivare da piccoli particolari. “Per me la felicità è tornare a casa e sapere che risolveremo tutti insieme le grane che si presenteranno”, spiega.

 

Commenti